Archivio

Archivio Ottobre 2016

La dama bianca

28 Ottobre 2016 Nessun commento

“La dama bianca”.Immagine tratta da un racconto inedito, la dama si aggira nella rocca di Orino. Olio su tela 45×60 cm.
“La neve vortica in grandi fiocchi candidi ed ha già coperto tutto, la Dama cammina verso la porta della torre nord, mentre si stringe nel suo mantello. Prima di aprirla si volta e le regala un ultimo sorriso.” Lia Adornato

Un mio racconto sarà pubblicato!

11 Ottobre 2016 Nessun commento
“Motore a curvatura” vince il concorso letterarioIl colore delle donne 2016” di Anankelab, il tema di quest’anno era la genitorialità, ed io l’ho declinata in sci-fi. Nel senso, anche, che pensavo  fosse fantascienza che lo potessi vincere perché il racconto è di un genere piuttosto inusuale per il concorso della casa editrice torinese, ormai alla sua terza edizione.
Due parole su “Motore a curvatura”, di Lia Adornato. Ester e Dalila sono amiche di lungo corso, insieme ne hanno viste di tutti i colori; sono passati mariti, prole, gatti, risate, delusioni e due vite intere. Nel frattempo scienziati e tecnici hanno persino inventato il motore a curvatura e nuove, inaspettate vie di fuga si sono aperte sulle prospettive dell’umanità tutta. Quali sono i ricordi che aleggiano, anche non detti, su queste due anziane donne? Quali le incredibili novità di cui, come al solito, toccherà farsene una ragione?
Creato pensando a una certa Laura C., che ringrazio per l’invio dell’articolo sulla Casa della Baba Yaga, e a tutte le mie amiche di lungo corso. Che attualmente ci si frequenti o no.
Questo e tutti gli altri racconti vincitori saranno presentati sabato 26 novembre a Torino (Casa del Quartiere S. Salvario) alle ore 17.30, vi aspetto.
Come illustrazione “Alberi cosmici”, acrilici su tela 45×60 cm.

L’estemporanea di “Funghi e zucche”

4 Ottobre 2016 Nessun commento

Che dire? A me la fiera di Legambiente “Funghi e zucche” a Cuirone di Vergiate (Va), piace sempre. Stavolta, come pittrice, sono andata materialmente a scegliermi i soggetti da dipingere tra i banchi delle tipicità, camminando in mezzo a curiosi, donatori di abbracci, zucche spinose, artigiani, galline, spaventapasseri e brusela. Ho sontuosamente pranzato con pane e salame nostrano, mela rosa mantovana e pane con uvetta, anche se la prossima volta ripiegherò su pane, zucca e cioccolato. Quest’ultimo mi è stato offerto da Legambiente come assaggio e devo dire che merita. Delle volte scegliere è molto difficile.

Ecco un po’ di foto dei miei dipinti in estemporanea, tanto per rendere l’atmosfera.

Funghi e zucche

1 Ottobre 2016 Nessun commento

La tradizionale fiera di Legambiente a Cuirone di Vergiate è per me una tappa fissa. Non mi ricordo nemmeno più che anno era quando sono arrivata con una bancarella mista di bigiotteria confezionata con rame di recupero e ciottoli da spiaggia e dipinti naturalistici, dai più piccoli ai più grandi. “Funghi e zucche” è un appuntamento colorato, divertente, a cui partecipano associati a Coldiretti, gruppi Micologici e personaggi locali: c’è la gara della zucca più grossa, dello spaventapasseri più bello, la mostra sulla casa ecologica, il tutto in uno dei luoghi del cuore del FAI.

Io personalmente sarò là a fare di contorno con i miei pennelli, dipingerò in estemporanea i soggetti che mi piaceranno e, udite udite, donerò le mie opere fresche di colore a chi me le chiederà. E a chi mi starà simpatico/a, diciamolo.