Archivio

Archivio Maggio 2012

Con il blog a mezz’asta

30 Maggio 2012 2 commenti

Ho il morale sotto i tacchi. Ma non è un problema. Il problema ce l’hanno, grosso e non facilmente risolvibile, le persone che hanno vissuto e vivono il terremoto, che è una di quelle cose che non si prevedono, non si gestiscono e non si risolvono. Quello che vedo a poche centinaia di chilometri da casa mia è un motivo per cui ho il morale in cantina.

Lo so, è cervellotico.

Ad ogni modo, anche il blog è a mezz’asta. Il blog, lo so, non è una bandiera. Però trovo che l’espressione calzi.

A mezz’asta significa non scrivere per giorni. A mezz’asta per via del terremoto. A mezz’asta anche per una ragazzina che è morta fuori da una scuola e per tutte quelle che sono rimaste ferite.

Da una parte mi dico: “Ma come fai a scrivere di emerite scempiaggini con tutto questo disastro in atto?”.

D’altra parte mi rispondo: ” Ma che male c’è nel farsi  due risate? Magari può persino aiutare.”

Perciò facciamo così: il prossimo post sarà assolutamente ridicolo. Premetto che i protagonisti saranno la giovane gatta Uhura e quel genio del gallo Asterix.

Ce l’ho già in mente, ma ora non riesco.

 

Categorie:Argomenti vari Tag:

26 maggio ore 17 inaugurazione biblioteca di Vergiate

25 Maggio 2012 1 commento

Domani inaugurano la biblioteca di Vergiate, a cui sono molto affezionata, sia come frequentatrice che come lettrice. E’ un ambiente grande, luminoso, che ha spazio veramente per tutti. Per chi legge. Per chi studia. Per chi fa un corso. Per chi lavora a maglia (noi). Molti pittori hanno donato opere per arredare felicemente le pareti, tra cui io. Pubblico la foto del mio lavoro, la cui cornice è stata personalmente scelta dal personale bibliotecario (io la trovo azzeccatissima). La nuova piazzetta antistante sarà intitolata al famoso artista Enrico Baj.

Foto dei miei cigni:

Locandina dell’inaugurazione:

Categorie:Argomenti vari Tag:

Avanti a muso duro…

20 Maggio 2012 Nessun commento

… come cantava il grande Pierangelo Bertoli,proseguiamo il nostro cammino di vita districandoci tra navi che affondano, attentati, terremoti, disoccupazione, corruzione, crisi economiche e malumori vari.Magari non ci sarà la fine dell’ Umanità come molti pensano per l’interruzione del calendario  Maya,ma di sicuro ci stiamo mettendo a dura prova giorno dopo giorno. Ormai una sola cosa ci resta da fare,pregare e sperare nella “Divina Provvidenza” affinchè risollevi le sorti di questo mondo che naviga alla deriva, che rimane attratto dal dio denaro,dalla fama e dalla sete di potere. Tanto è tutto inutile,qualsiasi cosa si ha,bisogna lasciarla qui in questo mondo terreno.Nessuno è passato nell’ aldilà con i palazzi lussuosi,la macchina fuoriserie,il cavallo di razza,l’anello di brillanti,la barca a vela,l’harem di belle ragazze,i lingotti d’oro ecc… . Ci vorrebbe soltanto la giusta equità per tutti.Ne ricchi e ne poveri, solo il ceto medio con gli stessi soldi,gli stessi diritti e gli stessi doveri. La parola d’ordine del futuro non è sobrietà ma EQUITA’

Categorie:Argomenti vari Tag:

Le ragazze serie

20 Maggio 2012 2 commenti

Una pensa di essere seria.

Studia piano, rigorosamente spartiti di classica. Roba facilitata ma di Bach, Schumann, Liszt.

Fa la rappresentante di classe all’asilo della figlia.

Fa la volontaria nella biblioteca di una scuola e segue il circolo della maglia.

Poi una sera la riprendono mentre canta “Hot stuff” al Corrioke, con l’occhiale a mosca in bilico sul naso, e il marito di sfondo che saltella qua e là mulinando una sciarpa in pieno stile “Full monty”.

Tanto per concludere la serata sono franata dai tacchi per la prima volta nella mia vita e ho rimesso anche l’anima dopo un paio di dossi stradali sulla via di casa. Non per eccesso d’alcool, ma, questo si, per l’ennesima serissima influenza che ho condiviso con la figlia. Il primo anno d’asilo mette alla prova il sistema immunitario di tutti in famiglia, senza contare questa primavera che proprio non ne vuol sapere di fare il suo mestiere.

Non ho più il fisico per tutto questo. Per tirare tardi. Per il freddo-umido. Per la febbre. Per i virus stagionali a ripetizione.

Adesso devo solo rintracciare il video incriminato. La mia unica scusante è che avevo un gran mal di testa.

Altrimenti avrei ballato anche io.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Computer e maglia

16 Maggio 2012 Nessun commento

In questi giorni ho delle difficoltà nel vedere i video sul web. Mi è stato suggerito di tornare a windows come sistema operativo.

Io funziono con linux-ubuntu, così ho potuto resuscitare un computer giurassico. Non poter guardare i file video non mi sembra una restrizione eccessiva, dato che uso il mio brontosauro per una marea di altre cose.

Per esempio per le locandine. E ubuntu ha una serie di font gratuiti che sono favolosi.

Questa è quella del knitting circle, che va avanti anche se siamo praticamente in estate. Del resto adesso c’è il cotone da lavorare.

Categorie:Argomenti vari Tag: