Archivio

Archivio Febbraio 2010

Marketing d’assalto

28 Febbraio 2010 Nessun commento

Esempio: ricevo una telefonata da un gestore di telefonia. La signorina come prima cosa mi annuncia garrula che la XXXXX è felice di mandarmi entro settimana prossima un PC portatile.

La interrompo orripilata con un “No, per carità, no!” che mi viene direttamente dal fegato.

Qualcuno starà pensando che mi stia dando di volta il cervello, perciò spiego quello che la signorina non mi sta dicendo e che non mi dirà se non alla fine della telefonata, quando ormai mi avrà abbagliata e irretita con la munifica offerta informatica. Per avere il computer devo cambiare gestore almeno per l’ADSL, ovviamente stipulando un contratto con XXXXX.

Noi avevamo un contratto con XXXXX l’anno scorso: andava tutto bene finché qualche genio non ha cancellato la nostra posizione sulla centralina del capoluogo di provincia con il risultato di lasciarci senza rete per più di una settimana. A quel punto cambiammo gestore due volte con alterne fortune e approdammo finalmente all’attuale, che ci sta fornendo un servizio funzionante da circa un anno.

Lo dico in 4 parole ma assicuro che l’esperienza fu allucinante e non priva di conseguenze: la prima la fricassea dei nostri fegati con relativa rottura d’anima non indifferente, la seconda fu una chiavetta USB per internet che sta tutt’ora drenando mensilmente il mio conto in banca e che ci servì allora per sopravvivere al paio di mesi di buio in cui comunque volevamo lavorare in rete.

In ricordo di questo comunico alla solerte signorina che non ho intenzione di cambiare gestore (sottolineo prima ancora che me lo suggerisca lei sbandierando la carota, ovvero il PC portatile), lei si inalbera chiedendo spregiativa : “Con chi siete adesso, con YYYYY?”.

E ancora una volta so dove vuole andare a parare, sarà la quinta o sesta volta in un anno che ci provano, sempre con lo stesso schema da marketing d’assalto; se la lascio parlare la signorina andrà avanti prevedendo catastrofi e punizioni divine sotto forma di interruzioni di servizio e incuria per l’infedele fruitore di altro gestore.

La fermo con un allarmato “A lei non può interessar di meno.” che come temperatura emotiva si aggira attorno a quella dell’azoto liquido e la telefonata si conlude.

Questo è un esempio di quello che chiamo “marketing d’assalto”, quello che porta all’estremo la regola di “Non portare il cliente dove può arrivare da solo” e che applica la regola non detta ma pericolosissima del “Negare anche l’evidenza”. E di questi tempi non si è al sicuro nemmeno in casa propria, dato che se hai ancora un telefono fisso e non ti sei cancellato dalle pagine bianche perché hai un’attività o, semplicemente, vuoi che tuo cugino sbadato ti contatti anche se ha cancellato per sbaglio le tue coordinate dalla memoria del cellulare,  sarai il bersaglio di ogni gestore telefonico (siamo arrivati anche a 5 telefonate a settimana da 5 gestori diversi), di ogni venditore di olio di serpente esistente sulla faccia della terra, di tutte le sacrosante iniziative di beneficenza nel raggio di 30 km (sacrosante, sì, ma non tutte accontentabili).

Vorrei poter dire “Facciamo qualcosa!”, ma è impossibile. Volevo solo sfogarmi e dire la mia. E avvisare il prossimo malcapitato operatore che non è colpa sua se gli appendo il telefono in faccia, è colpa del marketing d’assalto.

Lynx

Categorie:Argomenti vari Tag:

Carnevale con Carmen

23 Febbraio 2010 2 commenti

Carmen e il mandrilloneHo passato il carnevale con la mia amica Carmen.

E’ un po’ appariscente, però è simpatica. E’ la tipica amica che ti mette un po’ in ombra: è piuttosto alta e si mette persino i tacchi da 12, ha la minigonna inguinale, lo stivale coi lacci e le tette arrivano a certe altezze che nemmeno Messner.

Sabato sera ha insistito per scendere lei a far benzina e l’hanno inseguita e importunata in tre. E pensare che era infagottata nel mio piuminno bianco fino alle caviglie.

Alla festa ha fatto un successone, ci sono certe foto piuttosto imbarazzanti in cui lei è avvinghiata all’uomo di turno in pose maliziose che fanno spuntare l’autoreggente dall’orlo.

E adesso è sparita, la cercano tutti disperatamente ma non si sa dove sia andata a finire.

La morale? Signori, con la mania delle belle gambe e dei corpi androgini potreste prendere dei grossi abbagli.

Quando è partita Carmen mi ha lasciato due tubetti vuoti di crema depilatoria, due palloncini bianchi, un paio di autoreggenti che resteranno chiuse in un cassetto per un bel po’ e un lieve effluvio di pollo bruciato in bagno, effimero come la sua presenza.

Nel frattempo Joe guarda con  fiducia al vigore dei suoi bulbi piliferi.

Matrimonio fai-da-te: le cronache, 2

15 Febbraio 2010 1 commento

La matematica non è un’opinione, ho avuto nuovamente conferma di questa massima, questa volta dai ferri da maglia.

Sono riuscita a produrre il difficilissimo davanti del mio coprispalle (quello che indosserò sull’abito da sposa, che ha spalline esili e troppo sgarzule per i primi di aprile), dopo sere di calcoli sudati e rigorose conte dei punti e delle righe.

Piena di fiducia, ho fatto il campione e un po’ di conti per la stola. Dopo una ventina di minuti di brillanti deduzioni riguardanti la superficie della maglia e il peso relativo di ciascun punto mi sono trovata davanti all’amara verità: ho acquistato esattamente la metà della lana che mi serve. E ormai è troppo tardi per reperire lo stesso “bagno”.

La matematica, appunto, non è un’opinione. E scommetto che mai nessuno l’ha dimostrato con il lavoro a maglia. Almeno una soddisfazione, dopo tutto, ce l’ho.

Nel frattempo sono partite le partecipazioni via posta, sono pronte quelle da dare a mano, sono pronte le scatoline dei confetti, presto arriveranno le bomboniere. Sembra tanto, ma in realtà è una goccia nel mare….

Categorie:Argomenti vari Tag:

oops, colpa mia!

5 Febbraio 2010 Nessun commento

Nevica. A larghe falde, come non faceva da tempo. La neve ha completamente ricoperto le nostre velux: dalla mansarda non si vede più nulla. Le strade saranno orribili.

Prosegui la lettura…

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Annunciazione,annunciazione

4 Febbraio 2010 1 commento
Categorie:Gossip Tag: